Documento Finale Direttivo Nazionale 15-16 Dicembre 2022

374

DOCUMENTO FINALE

DIRETTIVO 15 – 16 DICEMBRE 2022

Il Direttivo Nazionale SIULP riunito il 16 dicembre 2022 presso l’Hotel Mercure West di Roma;

APPROVA

La relazione introduttiva e le conclusioni del Segretario Generale nazionale;

ESPRIME

Apprezzamento per i dati del proselitismo e soddisfazione per l’impegno profuso dai quadri a tutti i livelli per il consolidamento e la crescita dell’Organizzazione atteso che i predetti dati confermano il SIULP come primo sindacato del Comparto Sicurezza e unico modello di sindacato confederale che i colleghi privilegiano quale soggetto propulsivo e imprescindibile per la tutela e l’emancipazione dei lavoratori di Polizia;

PLAUDE

Grande soddisfazione, per i contenuti, l’interesse registrato e l’altissimo profilo dei relatori intervenuti al convegno organizzato il 15 dicembre presso l’Auditorium dell’Università LUMSA di Roma, al quale hanno partecipato il Vice Presidente del Senato, Senatore Maurizio GASPARRI, il Ministro dell’Interno Prefetto Matteo PIANTEDOSI, Il Sottosegretario al Ministero dell’Interno On.le Nicola MOLTENI, il Capo della Polizia – Direttore generale della P.S. -Prefetto Lamberto GIANNINI ed altre Autorità, civili e militari, e numerose personalità politiche ed istituzionali. Di particolare importanza sono stati gli impegni politici assunti dal Ministro Piantedosi per l’avvio dei lavori per la realizzazione dell’area contrattuale dirigenziale, che attende da ben 5 anni la stipula del primo accordo nazionale, ritenendo che la dirigenza della Polizia di Stato non invoca né impunità né privilegi ma solo il giusto e adeguato riconoscimento al delicato e impegnativo ruolo che svolgono nell’assunzione della potestà di ufficiali di P.S. e Autorità di P.S. sottolineando come tali compiti comportino soprattutto responsabilità, penali, civili ed erariali. Significativi. Inoltre, i richiami ai concetti di responsabilità espressi dal Ministro in relazione alla dirigenza pubblica con particolare riguardo alle prerogative delle Autorità di Pubblica Sicurezza provinciali e locali. Fondamentale è risultata la conclamata esigenza di connessione della dirigenza della Polizia di Stato con le politiche sindacali di tutela della categoria e di collegamento al mondo esterno tenuto conto del quotidiano lavoro di conciliare il rispetto dei diritti costituzionali di tutte le parti interessate anche quando sono contrapposte;

RITIENE

Nel rivendicare il ruolo di primaria parte sociale confederale del Comparto Sicurezza, di sospendere il proprio giudizio rispetto ai contenuti della emananda Legge di Stabilità, in attesa di conoscere il definitivo testo licenziato dal Parlamento e la reale volontà dell’esecutivo di dare le risposte urgenti alle criticità rappresentate anche con diversi strumenti normativi purché gli stessi siano approvati entro la fine del corrente anno. In tal senso, pur apprezzando gli sforzi compiuti dalla compagine governativa a parziale risoluzione delle problematiche concernenti la perequazione delle pensioni, la previdenza dedicata, la tutela legale per il personale e la previsione di nuove assunzioni per ripianare l’organico della Polizia di Stato fortemente compromesso dall’emorragia causata dai collocamenti in quiescenza per raggiunti limiti di età prevista nel prossimo periodo, ripetutamente denunciata dal SIULP negli ultimi anni, non può non rilevare la mancanza di adeguati appostamenti per la definizione del primo contratto della dirigenza e per il rinnovo del contratto nazionale di categoria del restante personale scaduto a dicembre dello scorso anno e in attesa di rinnovo;

AUSPICA

La necessità di aprire al più presto un confronto sulla esigenza di prevedere, anche per il personale del pubblico impiego in regime di diritto pubblico, la decontribuzione degli accessori, strumento di fondamentale importanza – unitamente al rinnovo contrattuale – per il recupero dell’inflazione e per ristabilire un adeguato potere d’acquisto alle retribuzioni degli operatori della sicurezza. A tal fine prende atto degli impegni assunti dal Ministro Piantedosi, dal Vice Presidente del Senato on. Gasparri e dal Sottosegretario agli Interni on. Molteni per il reperimento, nel corso della Legislatura, delle risorse necessarie a garantire la realizzazione delle rivendicazioni avanzate dal SIULP a sostegno delle politiche generali e di quelle a favore delle donne e degli uomini in divisa

INVITA

La Segreteria Nazionale a dare attuazione a tutti i deliberati congressuali nella prospettiva del progresso organizzativo e della incentivazione della partecipazione attiva all’attività sindacale a tutti i livelli dell’Organizzazione;

DEDICA

In tal senso, un sentito e commosso applauso a Rita Parisi alla quale viene rivolto il ricordo, nell’annunciare la partenza dell’attività del neocostituito “Coordinamento Donne e Politiche di Genere Siulp”, così come deliberato dal 9° Congresso.

CONDIVIDE

Le conclusioni del Segretario Generale che, sintetizzando le posizioni del dibattito odierno, ha sottolineato e ribadito il totale impegno del SIULP nel porre in essere tutte le necessarie iniziative per garantire i diritti dei poliziotti, per riaffermare la loro specificità il cui riconoscimento è imprescindibile per la tutela del loro gravoso e silente impegno a garanzia della sicurezza, della legalità, della democrazia e a presidio della libertà dei cittadini.

APPROVATO ALL’UNANIMITÀ

Roma, 16 dicembre 2022

PDF Documento finale

Advertisement